Apparecchio invisibile

Apparecchio trasparente: migliora il tuo sorriso con gli allineatori dentali!

Apparecchio invisibile: cosa sono e come funzionano gli allineatori dentali trasparenti, l’innovativa tecnica ortodontica in grado di farti ottenere denti dritti, allineati e un sorriso gradevole

Nell’articolo di oggi parleremo di apparecchio invisibile, andremo a scoprire insieme cosa sono e come funzionano gli allineatori dentali trasparenti e perché si possono rivelare la scelta vincente. Migliorare il sorriso interessa un numero sempre più elevato di persone, desiderose di raggiungere una maggior sicurezza nel rapportarsi con il mondo esterno e, perché no, di piacersi di più.

Un sorriso gradevole è spesso considerato come un vero e proprio biglietto da visita, capace di aprire porte e di creare immediatamente un impatto positivo nelle relazioni personali e professionali. Denti dritti e regolari ci permettono inoltre di giocare con il make-up e di sbizzarrirci a indossare anche rossetti in colorazioni più intense e decise del solito, le quali hanno inevitabilmente la tendenza ad accentuare piccoli e grandi difetti della dentatura.

Apparecchio invisibile allineatori dentali

Apparecchio invisibile: la nuova frontiera dell’ortodonzia

Tra le tecniche ortodontiche destinate a risolvere casi di disallineamento dentale di lieve e media entità, l’apparecchio trasparente rappresenta senza dubbio la più innovativa, efficace e discreta. Oltre ad allineare il sorriso, questo dispositivo ortodontico è in grado di trattare alcune tipologie di malocclusione dentale, con un minimo impatto sull’estetica orale di chi lo indossa. Mostrare di avere l’apparecchio può infatti, soprattutto per quanto riguarda i pazienti adulti, essere fonte di disagio e imbarazzo.

Fortunatamente al giorno d’oggi questo aspetto non deve più rappresentare un problema o un deterrente nella conquista di denti dritti e di un sorriso regolare e gradevole. A differenza di ciò che avviene con il tradizionale apparecchio dentale con attacchi in acciaio, quello trasparente consente di correggere i denti storti senza farsi notare, con il risultato di un comfort estremo per tutto il corso del trattamento.

Cosa sono gli allineatori dentali

Entriamo adesso più nel dettaglio: cosa sono gli allineatori invisibili? Comunemente chiamati mascherine trasparenti o detti più tecnicamente aligner, sono dei dispositivi ortodontici rimovibili progettati per correggere la posizione dei denti. Rappresentano un’alternativa esteticamente favorevole e meno invasiva rispetto agli apparecchi ortodontici tradizionali con fili e attacchi metallici e vengono utilizzati per trattare una serie di problemi ortodontici:

  • disallineamento dentale, sia in pazienti adulti che in adolescenti che vogliono correggere il problema dei denti storti e ricercano un trattamento poco invasivo dal punto di vista estetico;
  • spazio eccessivo tra i denti, problematica conosciuta anche con il nome diastema;
  • affollamento dentale, causato dalla mancanza di spazio in arcata, la quale porta a denti disallineati. Questa condizione si manifesta spesso in arcate strette e richiede un intervento mirato;
  • malocclusioni lievi e moderate, come ad esempio il morso profondo (caratterizzato da una copertura eccessiva degli incisivi superiori sugli inferiori) o il morso aperto (che consiste in un mancato contatto tra i denti superiori e quelli inferiori).

La caratteristica distintiva degli allineatori dentali è la loro trasparenza e la possibilità di essere rimossi durante determinate attività, come il pasto e la pulizia dei denti. Il trattamento coinvolge tutta una serie di dispositivi personalizzati, ognuno progettato per essere indossato per un periodo di tempo specifico. Man mano che il paziente progredisce attraverso questa serie, gli allineatori lavorano gradualmente allo scopo di spostare i denti nella posizione desiderata.

Come funziona il trattamento con allineatori

Vediamo come funziona il trattamento di ortodonzia con gli allineatori dentali. Dall’aspetto molto simile a quello dei comuni bite per bruxismo, ma decisamente più confortevoli e sottili, gli aligner sono delle mascherine trasparenti da inserire sulle arcate dentali. Realizzate su misura della bocca del paziente, sono in grado di adattarsi perfettamente al cavo orale, garantendo massima discrezione e comodità. Di seguito, le tre fasi fondamentali del percorso ortodontico:

  • diagnosi approfondita, durante la quale il dentista esegue una scansione digitale della bocca del paziente e riesce ad ottenere un quadro tridimensionale preciso della situazione dentale attuale;
  • piano di allineamento personalizzato: attraverso l’uso di software avanzati, il professionista definisce la sequenza di mascherine che saranno utilizzate durante il trattamento. Questo piano tiene conto della posizione attuale dei denti e delle correzioni necessarie per ottenere l’allineamento desiderato;
  • progettazione e produzione degli allineatori invisibili, ciascuno dei quali è attentamente studiato per essere indossato per un periodo specifico, prima di passare al successivo.

La serie di aligner viene dunque consegnata al paziente, che dovrà indossare ciascuno di essi per un periodo di tempo che può andare da 7/10 giorni a circa 2 settimane, a seconda delle indicazioni del dentista. Durante il trattamento, gli allineatori vengono indossati costantemente (per un minimo di 22 ore al giorno), ad eccezione dei momenti dedicati al pasto e alla pulizia dei denti, in cui è possibile rimuoverli.

Il successo del trattamento dipende in gran parte dal paziente e dalla sua dedizione nel seguire le indicazioni dello specialista. Rispettare attentamente le istruzioni riguardo al tempo di utilizzo dell’apparecchio invisibile e le tempistiche dei cambiamenti consigliati è fondamentale per ottenere i migliori risultati. È essenziale comprendere che ogni allineatore ha uno scopo specifico nell’ambito del piano di trattamento, e la coerenza nell’indossare ciascuno di essi contribuisce in modo significativo al successo finale, garantendo un sorriso allineato e armonioso.

Questi apparecchi possono essere definiti mobili, anche se necessitano di essere portati per tutto il corso della giornata e rimossi esclusivamente per mangiare e per lavare i denti. Soltanto in questo modo possono assicurare risultati sovrapponibili a quelli dati dall’apparecchio fisso.

Come funzionano gli allineatori dentali

I vantaggi dell’apparecchio invisibile

Uno dei principali vantaggi dell’apparecchio invisibile rispetto a un trattamento di ortodonzia tradizionale con bracket metallici riguarda, come anticipato, il lato estetico. Essendo realizzati con uno speciale materiale trasparente termoplastico per uso medico, una volta indossati risultano quasi impercettibili alla vista. Questo aspetto è particolarmente favorevole per coloro che desiderano raddrizzare i denti, senza che la presenza dell’apparecchio sia troppo evidente e vada a impattare sulla vita quotidiana. L’aspetto discreto delle mascherine impiegate può contribuire positivamente all’autostima dei pazienti durante l’intero trattamento ortodontico, riducendo il potenziale imbarazzo o la consapevolezza autoindotta dell’apparecchio.

Gli allineatori dentali garantiscono inoltre maggior comfort, poiché non sono soggetti alla presenza di scomodi fili e bottoni in acciaio, spesso responsabili di causare piccole ferite e piaghe a carico di lingua e interno delle guance. Poiché progettati per essere indossati per gran parte della vita quotidiana, permettono al paziente di parlare liberamente e di compiere tutte le normali azioni quotidiane, nella maniera più naturale possibile.

Dopo un breve periodo necessario ad abituarsi alla presenza dei dispositivi, questi ultimi risultano confortevoli e davvero poco invasivi. Ciò dipende dalla loro realizzazione, che avviene con estrema precisione, su impronte dentali digitali rilevate in modo minuzioso, oltre che dalla versatilità e morbidezza dei materiali impiegati.

Il trattamento si rende ideale per tutti coloro che esercitano uno stile di vita attivo, inclusi gli atleti. La possibilità di rimuoverli durante attività sportive, gare, o in occasioni speciali, fornisce una flessibilità che non è facilmente ottenibile con gli apparecchi tradizionali. Semplicissimi da inserire e rimuovere, gli aligner consentono infine a chi li indossa di allineare i denti con maggiore autonomia, riducendo così la durata e la frequenza delle sedute in studio.

Controindicazioni dell’apparecchio trasparente

Come tutti i trattamenti che riguardano la salute, anche l’apparecchio trasparente ha alcuni svantaggi. In primo luogo non è indicato per coloro che presentano malocclusioni o problemi di disallineamento dentale di gravità elevata. Talvolta, per risolvere casi clinici complessi che richiedono importanti spostamenti degli elementi dentari, la migliore strada da seguire resta quella dell’ortodonzia fissa.

Bisogna inoltre considerare che, per ottenere i risultati desiderati, occorre essere disposti a indossarlo per tutto il giorno e a toglierlo soltanto per mangiare, per eseguire le manovre di igiene orale, oppure in occasioni straordinarie. Possibili dimenticanze possono far sì che i denti tendano in breve tempo a tornare nella situazione iniziale, vanificando l’intera terapia.

Gli allineatori invisibili sono infatti a lato pratico dei dispositivi ortodontici rimovibili, ma vanno indossati con estrema costanza, proprio come se si trattasse di un apparecchio fisso. Soltanto in questo modo riescono a dare i risultati sperati e a farci raggiungere i denti dritti che desideriamo da tempo. Un altro lieve svantaggio consiste nella possibile iniziale difficoltà nella fonazione ma, come detto, questo è un ostacolo trascurabile, che si risolve dopo un brevissimo lasso di tempo, abituandosi alla presenza delle mascherine.

Conclusioni e a chi rivolgersi

Gli allineatori dentali invisibili rappresentano un’opzione da prendere seriamente in considerazione, poiché consentono di migliorare l’aspetto del sorriso in modo discreto e confortevole. Questi dispositivi di ultima generazione offrono tutta una serie di vantaggi che li rendono la scelta ideale per chi desidera correggere l’allineamento dei denti, senza compromettere l’estetica del sorriso in corso di trattamento.

Se hai problemi di denti storti o vuoi migliorare uno o più difetti del tuo sorriso, ti incoraggiamo vivamente a consultare un professionista del settore. Soltanto in questo modo potrai ottenere una valutazione personalizzata e capire se l’apparecchio invisibile può fare davvero al caso tuo. Per maggiori informazioni e per ottenere il tuo piano di allineamento personalizzato, puoi consultare il sito di DR SMILE, Azienda specializzata in questa tipologia di innovativo trattamento ortodontico.

 

Anche per questo articolo siamo arrivati alla fine. Conoscevi già i vantaggi dell’apparecchio invisibile? Raccontaci se lo hai provato, oppure se desideri da sempre migliorare il tuo sorriso e l’idea di intraprendere un percorso di questo tipo ti incuriosisce. Lo spazio per commentare è a tua disposizione!

 

Vuoi migliorare il tuo sorriso? Potrebbe interessarti anche:

CurrentBody Kit sbiancamento denti LED, la nostra recensione

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *